Trofeo Dossena - Wikipedia

Trofeo Angelo Dossena
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoSquadre di club - Categoria Primavera
PaeseItalia Italia
LuogoCrema
CadenzaAnnuale
Partecipanti8
FormulaFase a gironi + Eliminazione diretta
Storia
Fondazione1977
Numero edizioni44
DetentoreCremonese
Record vittorieAtalanta (6)

Il Trofeo Angelo Dossena è un torneo calcistico estivo istituito nel 1977 e riservato alle squadre di club della Primavera. Alla competizione prendono parte, su invito, anche club provenienti da altre parti del mondo.

Storia e formula[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo fu istituito nel 1977 e prese il nome del medico sportivo laureato in medicina Angelo Dossena, che fece parte dello staff medico dell'Associazione Calcio Crema a partire dal 1952 e, dove ne ricoprì anche la carica da presidente dal 1975 al 1977, promuovendo soprattutto il calcio giovanile. Dopo la sua morte avvenuta il 29 marzo del 1977, venne promossa una manifestazione giovanile in suo onore, dettata dal Comitato Organizzatore Trofeo "Angelo Dossena", in collaborazione con l'A.C. Crema, a cui preserò parte squadre di categoria giovanile.[1]

La prima edizione si svolse dall'11 al 18 giugno del 1977: la prima squadra vincitrice del torneo fu il Pergocrema in finale contro l'Atalanta [2], che nel prosieguo degli anni si confermò la più blasonata di sempre con 6 titoli complessivi.[3]

Il 20 maggio 1985 Aldo Biscardi attiva sulla Rai per il suo "Processo" una diretta durante la quale viene presentato il calendario della manifestazione e assegnati i premi "Valentini" e "Marchesi"; la prima partita coperta interamente da un collegamento tv è la finale dell'edizione 1999, trasmessa da Rai Sport Satellite. Le prime squadre straniere che prendono parte alla manifestazione sono il Nottingham Forest (che avrebbe dovuto in realtà partecipare anche all'edizione precedente, rinunciandovi tuttavia in seguito alla tragedia dell'"Heysel") e l'MTK Budapest, nel 1986. La prima squadra straniera ad aggiudicarsi il trofeo è invece la Dinamo Kiev, nel 1989.

La manifestazione si tiene tradizionalmente durante il mese di giugno a Crema, ma dal 1997, gli incontri delle fasi eliminatorie si svolgono anche in altre località della provincia di Cremona e delle vicine province di Milano, Bergamo e Brescia. La finale dell'edizione 1997 è la prima arbitrata da un fischietto di livello internazionale, Pierluigi Collina.

Il capocannoniere dell'edizione 2008, Michele Marconi, è con le 7 reti al suo attivo il miglior realizzatore della storia del Trofeo. Il record del maggior numero di reti realizzate in una partita (13) appartiene al Gremio, che nell'edizione del 2009 ha superato il Pergocrema per 13-1. La prima partita del "Dossena" trasmessa in streaming video via Internet è stata la finale dell'edizione 2009, tra la Nazionale Lega Pro e i New York Magic.

La formula attuale prevede che le 8 squadre partecipanti vengano suddivise in due gironi di quattro squadre ciascuno; per ogni girone si disputano dunque tre incontri di sola andata; le prime due squadre classificate in ciascun girone sono ammesse alle semifinali, con abbinamenti incrociati. Semifinali e finale si svolgono infine su gara unica.[4] L'Atalanta è la squadra con più presenze (31), ed è anche quella che vanta il maggior numero di vittorie (6).

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Vincitrice Seconda classificata Terza classificata Quarta classificata
1977
dettagli
600px Giallo e Blu Strisce-Flag.svg
Pergocrema
Atalanta A.C. Crema Cremonese
1978
dettagli
600px Giallo e Blu Strisce-Flag.svg
Pergocrema
Brescia Atalanta Cremonese
1979
dettagli
Flag - Garnet with white bull.svg
Torino
Sant'Angelo Monza Inter
1980
dettagli
600px Giallo e Blu Strisce-Flag.svg
Pergocrema
Genoa Atalanta Bologna
1981
dettagli
600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg
Milan
Inter Brescia Pergocrema
1982
dettagli
Azzurro e Nero (Strisce).svg
Atalanta
Udinese Inter Juventus
1983
dettagli
Azzurro con N cerchiata.svg
Napoli
Milan Cremonese Udinese
1984
dettagli
600px Rosso e Grigio Strisce-Flag.svg
Cremonese
Como Verona Inter
1985
dettagli
Azzurro e Nero (Strisce).svg
Atalanta
Pergocrema Como Verona
1986
dettagli
600px Azzurro e bianco con scudo rosso crociato.png
Como
Inter Nottingham Forest Pergocrema
1987
dettagli
Azzurro e Nero (Strisce).svg
Atalanta
Real Madrid Como HNK Rijeka
1988
dettagli
600px Azzurro e bianco con scudo rosso crociato.png
Como
Brescia Sportul Bucarest Rangers Glasgow
1989
dettagli
600px Bianco con diagonale Blu e cerchio Giallo e Blu con D.png
Dinamo Kiev
Torino Milan Dinamo Bucarest
1990
dettagli
600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png
Inter
Sporting Lisbona Borussia Dortmund Atalanta
1991
dettagli
600px Giallo e Blu Strisce-Flag.svg
Pergocrema
Dinamo Zagabria Napoli Inter
1992
dettagli
600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png
Inter
Parma Cremonese Fiorentina
1993
dettagli
Azzurro e Nero (Strisce).svg
Atalanta
Nazionale serie C Palmeiras Borussia Dortmund
1994
dettagli
Italia
Nazionale serie C
Selezione cremasca Juventus Cremonese
1995
dettagli
600px two HEX-E10000 stripes on White background.svg
Nancy
Parma Cremonese Sampdoria
1996
dettagli
600px two HEX-E10000 stripes on White background.svg
Nancy
Nazionale serie C Dinamo Kiev Como
1997
dettagli
Azzurro e Nero (Strisce).svg
Atalanta
Nazionale serie C Cremonese King Faisal
1998
dettagli
600px flag Black White Blue Yellow HEX-000000 HEX-FFFFFF HEX-0A5282 HEX-FEC435.svg
Parma
Inter Vicenza Cremapergo
1999
dettagli
Azzurro e Nero (Strisce).svg
Atalanta
Nazionale serie C Juventus Inter
2000
dettagli
600px Triangle HEX-2C2E91 White triangle on vertical HEX-F03121 stripes.svg
Atlético Madrid
Verona Lazio Atalanta
2001
dettagli
600px vertical White Black Gold HEX-E5EB44 Red HEX-FF0000.svg
Ituano
Nazionale serie C Barcellona Atalanta
2002
dettagli
600px Blu e Giallo (Bordato) con stelle Gialle.png
Boca Juniors
Chievo Verona Ituano Nazionale serie C
2003
dettagli
600px Blu e Giallo (Bordato) con stelle Gialle.png
Boca Juniors
Atalanta HNK Rijeka Nazionale serie C
2004
dettagli
Bianco e Azzurro.svg
Real Salvador
Boca Juniors Piacenza Rappr. "La Provincia"
2005
dettagli
600px SCI artistico su sfondo Rosso.png
Internacional
Nazionale serie C Brescia Rappr. "La Provincia"
2006
dettagli
Italia
Nazionale serie C
Rappr. "La Provincia" River Plate Atalanta
2007
dettagli
600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg
Milan
Atalanta Sampdoria Gremio
2008
dettagli
600px vertical HEX-0080FF White Black.svg
Gremio
Nazionale serie C Spartak Mosca, Atalanta
2009
dettagli
Italia
Nazionale Lega Pro
NY Magic Milan, Genoa
2010
dettagli
Italia
Nazionale Lega Pro
Internacional AlbinoLeffe, Inter
2011
dettagli
EC Bahia.svg
Bahia
JUFA Atalanta, Napoli
2012
dettagli
600px Azzurro chiaro e Azzurro scuro.png
AlbinoLeffe
Parma Chievo, Stella Rossa
2013
dettagli
Rosa e Nero.png
Étoile Luistana
Bologna Chievo, Atalanta
2014
dettagli
600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png
Inter
Cremonese Milan, Udinese
2015
dettagli
600px Rosso e Grigio Strisce-Flag.svg
Cremonese
Lechia Gdansk Inter, Sampdoria
2016
dettagli
600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg
Milan
Valencia Inter, Juventus
2017
dettagli
600px Rosso e Grigio Strisce-Flag.svg
Cremonese
Atalanta

Milan, Sassuolo

2018
dettagli
600px pentasection horizontal Black HEX-FF221A.svg
Flamengo
Atalanta

Chievo, Cremonese

2019
dettagli
Azzurro e Bianco con colori di Ferrara.svg
SPAL
Cremonese

Brescia, Olimpia Lubiana

2022[5]
dettagli
600px Rosso e Grigio Strisce-Flag.svg
Cremonese
Brescia Monza Atalanta

Titoli per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Nazione Vittorie Secondi posti
Atalanta Italia Italia 6 (1982, 1985, 1987, 1993, 1997 e 1999) 5 (1977, 2003, 2007, 2017 e 2018)
Nazionale Lega Pro (ex "serie C") Italia Italia 4 (1994, 2006, 2009 e 2010) 7 (1993, 1996, 1997, 1999, 2001, 2005 e 2008)
Pergolettese Italia Italia 4 (1977, 1978, 1980 e 1991) 1 (1985)
Cremonese Italia Italia 4 (1984, 2015, 2017 e 2022) 0
Inter Italia Italia 3 (1990, 1992 e 2014) 3 (1981, 1986 e 1998)
Milan Italia Italia 3 (1981, 2007 e 2016) 1 (1983)
Boca Juniors Argentina Argentina 2 (2002 e 2003) 1 (2004)
Como Italia Italia 2 (1986 e 1988) 1 (1984)
Nancy Francia Francia 2 (1995 e 1996) 0
Parma Italia Italia 1 (1998) 3 (1992, 1995 e 2012)
Torino Italia Italia 1 (1979) 1 (1989)
Atletico Madrid Spagna Spagna 1 (2000) 0
Dinamo Kiev Ucraina Ucraina 1 (1989) 0
Gremio Brasile Brasile 1 (2008) 0
Internacional Brasile Brasile 1 (2005) 0
Ituano Brasile Brasile 1 (2001) 0
Napoli Italia Italia 1 (1983) 0
SPAL Italia Italia 1 (2019) 0
Real Salvador Brasile Brasile 1 (2004) 0
Bahia Brasile Brasile 1 (2011) 0
AlbinoLeffe Italia Italia 1 (2012) 0
Brescia Italia Italia 0 3 (1978, 1988 e 2022)
Chievo Italia Italia 0 1 (2002)
Dinamo Zagabria Croazia Croazia 0 1 (1991)
Genoa Italia Italia 0 1 (1980)
Rappresentativa "La Provincia" Italia Italia 0 1 (2006)
Real Madrid Spagna Spagna 0 1 (1987)
Sant'Angelo Italia Italia 0 1 (1979)
Selezione cremasca Italia Italia 0 1 (1994)
Sporting Lisbona Portogallo Portogallo 0 1 (1990)
Udinese Italia Italia 0 1 (1982)
Verona Italia Italia 0 1 (2000)
NY Magic Stati Uniti Stati Uniti 0 1 (2009)
JUFA Giappone Giappone 0 1 (2011)
Lechia Gdanks Polonia Polonia 0 1 (2015)
Valencia Spagna Spagna 0 1 (2016)

I premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1984 viene istituito il premio "Valentini", in memoria del giornalista della Rai. A partire dalla stessa edizione viene contestualmente assegnato il premio "Marchesi", a ricordo del suo omologo cremasco. A questi si è aggiunto in seguito il premio "Giavazzi" (istituito nel 1998 e assegnato al giocatore più combattivo del trofeo).

Edizione Premio "Valentini" Premio "Marchesi" Premio "Giavazzi"
1984 Paolo Valenti mons. Libero Tresoldi (non assegnato)
1985 Bruno Pizzul Bruno Manenti (non assegnato)
1986 Sandro Ciotti Arnaldo Rimoldi (non assegnato)
1987 Sergio Zavoli sezione Ass. Italiana Arbitri - Crema (non assegnato)
1988 Aldo Biscardi Alberto Martinotti (non assegnato)
1989 Gigi Riva Mario Palmieri (non assegnato)
1990 Gianfranco De Laurentiis Alfredo Galmozzi (non assegnato)
1991 Italo Cucci Marinella Terni de Gregorj (non assegnato)
1992 Aldo Agroppi Piero Pajardi (non assegnato)
1993 Candido Cannavò Gianni Bianchessi (non assegnato)
1994 Piero Dardanello Giuseppe Torresani (non assegnato)
1995 Giorgio Tosatti Sergio Lini (non assegnato)
1996 Everardo Dalla Noce Alina Donati de Conti
(alla memoria)
(non assegnato)
1997 Gino Bacci Gian Carlo Ceruti (non assegnato)
1998 Fabrizio Maffei Mario Cervi Cristian Lizzori
1999 Gianni Mura Emilio Carelli Gian Paolo Benelli
2000 Vittorio Feltri Paolo Panigada Giovanni Lo Russo
2001 Xavier Jacobelli (non assegnato) Miguel Gonzales
2002 Marco Mazzocchi (non assegnato) Leonardo Baroni
2003 (non assegnato) (non assegnato) Mauro Belotti
2004 (non assegnato) (non assegnato) Mattia Edallo
2005 Marco Civoli (non assegnato) André Moritz
2006 (non assegnato) (non assegnato) Daniel Calamonte
2007 (non assegnato) (non assegnato) Alex Guerci
2008 (non assegnato) (non assegnato) Filippo Inzaghi,
Angelo Colombo
2009 (non assegnato) (non assegnato) Giampaolo Pazzini,
Gianluca Pessotto
2010 (non assegnato) (non assegnato) Gian Piero Gasperini,
Riccardo Ferri
2011 (non assegnato) (non assegnato) Cesare Prandelli,
Filippo Galli
2012 (non assegnato) (non assegnato) Claudio Marchisio,
Demetrio Albertini
2013 (non assegnato) (non assegnato) Riccardo Montolivo,
Devis Mangia,
Maurizio Ganz
2014 (non assegnato) (non assegnato) Stephan El Shaarawy,
Sergio Porrini
2015 (non assegnato) (non assegnato) Mattia De Sciglio
2016 (non assegnato) (non assegnato) Roberto Donadoni
2017 (non assegnato) (non assegnato) Andrea Belotti,
Vincenzo Montella
2018 (non assegnato) (non assegnato) Mattia Caldara,
Pierluigi Collina
2019 (non assegnato) (non assegnato) Luigi Di Biagio

I cannonieri[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Giocatore Squadra Reti
1977 Albanese Atalanta 3
1978 Albanese Atalanta 6
1979 Salari Torino 3
1980 Ferla Pergocrema 3
1981 Ceccaroni Milan 2
1982 Cinello Udinese 3
1983 Juculano Udinese 3
1984 Terno Como 2
1985 Notaristefano Como 3
1986 Smalley Nottingham Forest 3
1987 Simone Como 5
1988 McSwegan Rangers Glasgow 2
1989 Kiriakov Dinamo Kiev 3
1990 Orlandini Atalanta 3
1991 Gardini Pergocrema 4
1992 Mariani Cremonese 2
1993 Chianese Atalanta 3
1994 Malaccari Nazionale serie C 4
1995 Silva Parma 3
1996 Biancalani Nancy 3
1997 Colombo Atalanta 4
1998 Ghillani Parma 2
1999 Papini Bologna 3
2000 Berrettoni Lazio 4
2001 Aurino Nazionale serie C 4
2002 Sindei Ituano 3
2003 Pugliese Nazionale serie C 6
2004 Turchetta Rappr. La Provincia 5
2005 Gamalho Internacional 4
2006 Ferrario Nazionale serie C 3
2007 Taianan Gremio 5
2008 Marconi Atalanta 7
2009 Furlan Milan 4
Bruno Collaço Gremio 4
2010
2011
2012 Ganz[6] Milan ?
2013 Fall Etoile Lusitana 4[7]
2014 Capello[8] Inter ?
2015 Appiah Inter 4[9]
2016 Tsadjout Milan 4[10][11]
2017 Palma Sassuolo ?
2018 Peli Atalanta ?
2019 Rovido Cremonese 4
2022 Basso Ricci[12] Cremonese 4

Classifica partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

# Squadra Presenze
1 Atalanta 40
2 Inter 29
3 Cremonese 25
4 Milan 22
5 Pergocrema 21
6 Nazionale Serie C/Lega Pro 18
7 Juventus 14
8 Brescia 11
Como
Torino
9 Parma 10
10 Genoa 7
Sampdoria
11 Monza 5
Rappr. Provincia di Cremona
Udinese
12 AlbinoLeffe 4
Bologna
Brescia
Fiorentina
Napoli
Piacenza
Verona
13 Boca Juniors 3
Borussia Dortmund
Chievo
Crema
IFK Göteborg
Grêmio
Nancy
Sant'Angelo
14 Ferencváros 2
Dukla Praga
Fanfulla
Internacional
Ituano
Ryutsu Keizai
Nazionale Dilettanti
Novara
Padova
PSV
Rijeka
Selezione Cremasca
Valencia
L.R. Vicenza

I seguenti 54 club hanno preso parte alla manifestazione una sola volta: Aalborg, Atlético Madrid, Austria Vienna, Avellino, Barcellona, Bari, Bellinzona, Cagliari, Camerun, Cesena, Chiasso, Dinamo Bucarest, Dinamo Zagabria, D. Texotlicuauhtollo, Espanyol, Bahia, HB Køge, Internacional, Japan University Football Association, King Faisal, Koper, Lazio, Lecce, Lechia Danzica, Lugano, MTK Budapest, Ghana, Ucraina, Romania, Necaxa, Nottingham Forest, NY Magic, Palmeiras, Rangers, Rapid Vienna, Rappresentativa dell'USA, Real Madrid, Real Salvador, Reggiana, River Plate, Roda JC, Romanese, Sassuolo, Sarajevo, Selezione Berretti, Sheffield Utd, Shenzhen Ruby, Slavia Praga, SPAL, Sparta Rotterdam, Spartak Mosca, Sporting Lisbona, Sportul Studențesc, Stella Rossa, União São João, Venezia, Varese e Varteks Varaždin.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CHI È ANGELO DOSSENA, su trofeodossena.it. URL consultato il 28 giugno 2021.
  2. ^ EDIZIONE 1977, su trofeodossena.it. URL consultato il 28 giugno 2021.
  3. ^ ALBO D'ORO, su trofeodossena.it. URL consultato il 28 giugno 2021.
  4. ^ REGOLAMENTO, su trofeodossena.it. URL consultato il 28 giugno 2021.
  5. ^ Le edizioni del 2020 e del 2021 sono state cancellate a causa della pandemia di COVID-19.
  6. ^ ECCO I VINCITORI DEI PREMI ASSEGNATI DAL COMITATO ORGANIZZATORE, su trofeodossena.it, 19 giugno 2012. URL consultato il 28 giugno 2021.
  7. ^ Francesco Jacini, Trofeo Dossena. L’Etoile Lusitana supera il Bologna e conquista il prestigioso torneo. Al Voltini decide la doppietta di Fall, su cremaonline.it, 25 maggio 2013. URL consultato il 28 giugno 2021.
  8. ^ INTER CAMPIONE! GNOUKOURI DECIDE LA FINALISSIMA: 1-0 ALLA CREMONESE!, su trofeodossena.it, 20 giugno 2014. URL consultato il 28 giugno 2021.
  9. ^ UN DOSSENA DA RICORDARE: TUTTI I PREMI E I RICONOSCIMENTI, su trofeodossena.it, 22 giugno 2015. URL consultato il 28 giugno 2021.
  10. ^ MILAN CAMPIONE! PLIZZARI DECISIVO AI RIGORI, su trofeodossena.it, 12 giugno 2016. URL consultato il 28 giugno 2021.
  11. ^ Break8ng News [collegamento interrotto], su acmilan.com, 12 giugno 2016. URL consultato il 28 giugno 2021.
  12. ^ Cremonese campione! Tutti i premi del Dossena, su trofeodossena.it, 12 giugno 2022. URL consultato il 14 giugno 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio